Burn out

Burn Out - Rilapsi

Ti senti sovraccarico? fai fatica ad affrontare normalissime giornate lavorative? Hai carenze di attenzione?

Lo stress è sempre più forte, con conseguenze importanti sulla quotidianità; e sul lavoro, dove siamo maggiormente attivi, si fa sentire di più.

Qui parliamo di “Burn out”: termine inglese che significa “bruciato” e deriva da una condizione di stress cronico e persistente, associato al contesto lavorativo.

Chi ne è vittima non è più in grado di gestire lo stress causato dal lavoro, si sente prostrato e logorato dal punto di vista psicofisico. A volte possono manifestarsi: senso di soffocamento, tremori, sudorazione, vertigini e tachicardia.

Presta attenzione se non riesci a recuperare l’energia nonostante il riposo, risenti dei turni lavorativi, non ti senti efficace sul lavoro né motivato.

Questa condizione si può estendere dal lavoro intaccando tutti gli altri contesti della vita della persona.

Si interviene sia sull’ambiente scatenante, sia sul lavoratore, o su entrambi.

Accettare di avere bisogno di una pausa e modificare i ritmi di lavoro al rientro, con orari più blandi, ti consentirà di ascoltare te stesso ed aumentarli solo quando ti sarai rimesso in sesto.

Iniziare ad utilizzare tecniche di rilassamento o training autogeno, concederti del tempo per dedicarti a ciò che ami, ti aiuterà a staccare.

Riorganizzare la routine e mettere in atto delle sane abitudini come praticare sport, anche per cinque minuti al giorno, ti permetterà di rigenerarti.

Ogni caso è a se e a volte è opportuno valutare di chiedere il consiglio di un professionista.

E tu? Come gestisci lo stress sul lavoro e nella vita quotidiana? Quali comportamenti ti permettono di rigenerarti?